Le fasi di sviluppo del gattino

di

Le fasi di sviluppo dalla prima all'ottava settimana spiegate in modo semplice.

SETTIMANA 1 - 2 - LA FASE NEONATALE

In questa fase della vita i cuccioli sono totalmente dipendenti dalla madre che li nutre e li riscalda. I gattini trascorrono gran parte della loro giornata mangiando e dormendo. I gattini Appena nati dovrebbero pesare circa il 2-3% del peso della loro madre. Nei giorni successivi il loro peso dovrebbe aumentare quotidianamente di circa un 10% rispetto al peso neonatale. I maschi In genere hanno un peso maggiore e crescono più velocemente. Alla nascita i cuccioli di gatto sono sordi, ciechi e privi di denti. Il senso del tatto e del gusto sono sviluppati al punto da permettere loro di trovare da soli il capezzolo di mamma gatta. Gli occhi si aprono generalmente tra l’8° e il 12° giorno di vita. In questo periodo si sviluppa lentamente anche il senso dell’udito. All’età di sette giorni i piccoli iniziano lentamente a spostarsi strisciando, ma muovono i primi passi per lo più alla fine della 2a settimana di vita. Dopo circa una settimana di vita, il gattino perde il cordone ombelicale. Inizia quindi ad aumentare di peso con un incremento compreso tra i 10 e i 30 grammi al giorno, perciò è importante pesarlo quotidianamente e monitorare il comportamento della mamma dei gatti cuccioli per accertarsi che non gli impedisca di nutrirsi.

Durante i primi giorni di vita, l'allevatore deve accertarsi che i gattini vengano visitati da un medico veterinario. Per il rilievo di eventuali anomalie congenite o problematiche di salute. La separazione dalla madre e dal resto della cucciolata durante la fase neonatale potrebbe portare a deficit nello sviluppo fisico e mentale, oltre che a problemi di aggressività. La sverminazione dovrebbe essere effettuata ogni mese per i primi sei mesi di vita

SETTIMANA 2

A questo punto i gattini iniziano a provare a tenersi sulle zampe, anche se trascorrono il 90% del tempo a dormire mentre i loro corpi crescono rapidamente. Iniziano a spuntare i primi denti da latte, 26 in totale, che verranno sostituiti dai denti permanenti solo quando il gattino avrà raggiunto i 5-7 mesi di età.

SETTIMANA 3 - 9 - LA FASE DELLA SOCIALIZZAZIONE

Questa fase è decisiva per lo sviluppo del carattere dei cuccioli, poiché in questo periodo percepiscono fortemente l’ambiente circostante e ricevono un imprinting da parte di tutti gli influssi esterni.

Dalla 3a settimana di vita i gattini sono anche in grado di regolare la propria temperatura corporea e spuntano i primi denti da latte. I primi sono gli incisivi e i canini, mentre una parte dei premolari spunta alcuni giorni dopo. Nella maggior parte dei casi la dentatura completa è presente con il raggiungimento dell’8a settimana.

Già dalla 4a settimana di vita la maggior parte dei gattini mostra interesse per gli alimenti solidi. Nel caso ideale, inizialmente si aggiunge un po’ di latte per gatti al cibo umido in modo da abituare gradualmente l’animale al nuovo regime alimentare. Il cibo secco è assolutamente tabù prima della 7a settimana di vita! Il senso della vista e dell’olfatto sono completamente sviluppati a partire dalla 4a settimana di vita. In questa fase è molto importante che il gattino faccia esclusivamente esperienze positive. Coccole, carezze, rassicurazioni, il contatto con altre persone, altri gatti e altri animali si ripercuotono sul suo sviluppo successivo. È importante che in questo periodo i cuccioli facciano anche le prime esperienze con i rumori della vita quotidiana.

Dalla 5a settimana di vita i gattini iniziano a giocare con i fratelli e in questa fase si rafforzano e si consolidano il loro istinto predatore, i sensi e la coordinazione. Dalla madre non imparano solo l’utilizzo della lettiera e il gioco, ma anche la cura del pelo e la fiducia nei confronti dell’uomo. Per abituarli all’uso della lettiera è importante non scegliere un materiale che formi grumi, poiché i piccoli sono molto curiosi e non è escluso che li assaggino.

DALL'8 SETTIMANA - LA FASE GIOVANILE

D’ora in poi il gattino mette in pratica e sviluppa ulteriormente ciò che ha appreso. All’età di 8 settimane si effettuano la prima vaccinazione Polivalente contro panleucopenia felina, l’herpes virus e il calicivirus; può essere fatto anche il vaccino contro la leucemia felina. Ora i cuccioli non sono più dipendenti dalla madre, si alimentano e usano la lettiera autonomamente. Se la socializzazione si è svolta correttamente, ora il gattino parte alla scoperta del mondo sicuro di sé e in autonomia. I cuccioli devono però rimanere presso la madre fino al compimento della 12a settimana di vita. Una separazione prematura da mamma gatta si ripercuote negativamente sul loro futuro sviluppo. Gli allevatori seri non cedono i cuccioli prima del compimento delle 12 settimane. In questa fase si effettuano anche i richiami delle prime vaccinazioni.

SETTIMANA 12

A questa età, tutti i gattini cresceranno molto rapidamente. Sebbene sia diminuito, il loro fabbisogno energetico è tre volte superiore a quello di un gatto adulto in quanto devono affrontare il periodo di crescita più intenso, quello che va dai 4 ai 5 mesi di vita, durante il quale si assisterà a un aumento ponderale di 100 grammi a settimana. Il tempo che dedicheranno al sonno inizierà a essere più simile a quello di un gatto adulto, arrivando a una media di 13-16 ore al giorno, mentre lo sviluppo delle loro capacità di socializzazione sarà completo e consentirà loro di giocare senza timore con il resto della cucciolata e con te.

 

12-18 mesi - diventare adulto

 

I gattini diventano adulti a circa 12 mesi di età, mentre le razze più grandi non raggiungono tale traguardo intorno ai 15 mesi. Quando un gattino diventa adulto, è il momento giusto per passare gradualmente a un'alimentazione che soddisfi le esigenze nutrizionali legate alla razza o a specifiche sensibilità.

 

di
 Vai alla panoramica
Resta sempre aggiornato: inserisci il tuo indirizzo e-mail qui a fianco per
iscriverti alle nostre Newsletter!
Si è verificato un errore durante il tentativo di inviare il modulo di iscrizione. Riprova o contatta l'amministratore.