Prodotti all'Argento Colloidale

di

Stai cercando un prodotto per pulire il tuo cane o il tuo gatto che sia efficace contro gli odori, che igienizzi il loro pello, che aiuti a cicatrizzare piccole abrasioni e che elimini bene tutte le impurità? E che magari sia rispettoso dell’ambiente e che duri tantissimo? ANiNATURE ha quello che fa per te. Leggi l’articolo e scopri questi nuovi eccezionali prodotti.

L’argento colloidale nella storia.

Nella medicina popolare l’argento è stato usato per secoli come “antibiotico naturale”, prima dell’avvento di quelli farmacologici: nell’antichità si credeva che le persone che mangiavano in piatti d’argento si ammalassero di meno.

L’utilizzo dell'argento come agente purificante è riconosciuto da circa seimila anni, quando gli Egizi lo utilizzavano per purificare l'acqua che dovevano conservare per lunghi periodi. Molti popoli marinari usavano l'argento per mantenere inalterate le caratteristiche dell'acqua, del vino e dell'aceto durante i loro viaggi.
Altra storia curiosa, ma sicuramente vera perché riportata in molti trattati, è quella risalente al 1300, quando la chiesa cattolica adottò l’argento per i suoi calici e vaschette onde evitare i contagi tra ecclesiastici che utilizzavano gli stessi manufatti durante la pratica dell’eucaristia.
Alla fine dell’ottocento, un medico tedesco (F. Crade), specializzato nelle patologie dell’occhio, arrestò un’epidemia che causava la totale cecità, a carico dei bambini in fase neo natale, con l’utilizzo di un preparato a base d’argento.
Nei primi anni del ‘900 la polvere d’argento fu utilizzata per la cura delle malattie polmonari, in modo particolare la tubercolosi.

Sebbene diversi studi abbiano dimostrato che è in grado di trattare tutti i tipi di malattie e infezioni, il suo uso è ancora molto controverso poiché un abuso in quantità eccessive, per uso interno, non è privo di effetti collaterali.

Che cos’è l’argento colloidale.

L’argento colloidale è un composto a base di particelle d’argento a carica ionica positiva sospese in un liquido puro, di solito acqua. Per poter parlare di sistema colloidale, le particelle di fase dispersa devono possedere dimensioni indicativamente comprese fra 1 nanometro e 0,5 micrometri (o 500 nanometri), quindi minuscole.

Nel caso delle preparazioni a base di argento colloidale, la fase dispersa è rappresentata da piccolissime particelle di argento, mentre la fase disperdente è generalmente costituita da acqua depurata.

È la carica positiva di queste particelle che rende l’argento così potente e attivo contro virus e batteri, anche se il suo meccanismo preciso ancora non si conosce.

La medicina allopatica riconosce i benefici antimicrobici dell’argento. Ad esempio, molte aziende che producono dispositivi medici li rivestono con argento colloidale per prevenire le infezioni batteriche.

Molti ospedali, soprattutto negli USA, prima dell'avvento di preparati chimici, mettevano qualche goccia di argento colloidale negli occhi dei neonati per prevenire le infezioni da gonorrea. E molti studi dimostrano l’efficacia dell’argento colloidale con altri agenti antimicrobici per il trattamento delle ustioni gravi negli ospedali.

Purtroppo gli studi a supporto dell’efficacia di questo potente rimedio naturale non sono molti, soprattutto da quando è stato soppiantato dall’uso degli antibiotici chimici, ma, con il crescente problema della resistenza antibiotica, negli USA lo si sta riscoprendo come rimedio efficace per tenere a bada le invasioni di virus e batteri nelle sale operatorie e nei reparti ospedalieri.

Come agisce l’argento colloidale.

Le ricerche hanno dimostrato che l’argento colloidale è attivo nell’uccisione di batteri e virus. Le nanoparticelle sembrano essere in grado di legarsi alla parete cellulare di questi microrganismi con un effetto tossico. Interferiscono, infatti, con le proteine delle cellule dei batteri, lesionandone la membrana. In questo modo l’argento riesce ad entrare nelle cellule lese e ad interferire con il metabolismo dei batteri, danneggiandone persino il DNA e provocandone la morte.

Una volta che le particelle di argento vengono a contatto con i fluidi, come i liquidi corporei, rilasciano ioni di argento. Questi sono considerati la parte biologicamente attiva dell’argento colloidale che gli conferisce le proprietà benefiche.

Argento colloidale: i benefici riportati da studi clinici.

Antibatterico.

Alcuni studi hanno dimostrato che l’argento è in grado di combattere diversi ceppi di batteri. Negli anni Ottanta un medico ricercatore della UCLA (Università della California di Los Angeles) documentò che l’argento colloidale era efficace contro oltre 650 patogeni causa di malattie. E non solo, ha anche il vantaggio di agire molto in fretta: è questione di minuti da quando entra in contatto con i batteri.
Al contrario di quanto avviene per gli antibiotici chimici, l’argento colloidale non crea resistenza o immunità negli organismi contro i quali agisce.

Uno studio pubblicato sul “Journal and Complementary Medicine” mise in evidenza che l’argento colloidale è efficace contro un ampio spettro di patogeni sia aerobici che anaerobici, compresi anche diversi tipi di funghi

Ferite.

Secondo alcuni studi l’applicazione dell’argento colloidale per uso topico sarebbe in grado di stimolare la crescita della pelle e di altri tessuti molli.
In uno studio del 2012 si consigliava l’uso di preparati a base di argento colloidale per la cura di scottature, mughetto, parodontite e altre affezioni topiche.
Molto efficace è anche l’applicazione per trattare la tigna, causata da un fungo che vive negli strati superficiali della pelle (strato corneo, peli e unghie). Anche contro gli eczemi è molto attivo. Infine, è in grado di lenire le ferite e riparare i danni ai tessuti provocati da ustioni.

Congiuntivite dell'occhio e infezioni all’orecchio.

La congiuntivite è una infiammazione delle membrane mucose che ricoprono la parte bianca dell’occhio e la superficie interna delle palpebre ed è causata da una infezione batterica o virale.
L’argento colloidale si è dimostrato utile contro questi batteri irritanti che attrae magneticamente e spedisce nel circolo sanguigno affinché vengano espulsi.

Allo stesso modo è efficace contro le infezioni dell’orecchio causate da diverse classi di batteri e persino funghi. In questo caso mentre l’antibiotico è spesso poco utile, l’argento colloidale agisce in maniera efficiente contro i microrganismi che causano l’infezione.

Antinfiammatorio.

L’azione antinfiammatoria dell’argento colloidale è stata studiata dai ricercatori del National Institute of Health che si sono resi conto, durante un esperimento, che la pelle infiammata dei maiali tornava quasi normale, dopo 72 ore, mediante applicazioni a base di argento colloidale.

Per contro, la pelle dei maiali non trattata con argento colloidale dopo lo stesso lasso di tempo non mostrava né grandi risultati né miglioramenti.

L’applicazione topica riduce anche il gonfiore provocato da infiammazione.

Antimuffa.

L’argento colloidale può essere usato anche come rimedio casalingo. È particolarmente attivo contro la muffa e la muffa nera, che risulta particolarmente tossica e a lungo andare crea diversi problemi di salute anche gravi. Lo si può spruzzare ripetutamente sulla muffa, si lascia agire 10 minuti e si pulisce. Questo aiuta a distruggere la muffa e a impedire che si formi di nuovo.

Animali.

L’argento colloidale può essere usato anche per il benessere degli animali.

Libera la casa dagli odori che gli amici a quattro zampe possono lasciare. Se avete un cane o un gatto che marca il territorio facendo pipì in casa, spruzzate un po’ di argento colloidale nella zona: non solo manderà via il cattivo odore, ma fermerà l’animale dal rifare la pipì in quell’angolo.

Inoltre, aiuta a combattere eventuali infezioni e a prevenirle. È un valido rimedio per sanitizzare le ferite e trattare le infezioni di funghi con cui gli animali possono contagiarsi.

ARGENTO COLLOIDALE NEI PRODOTTI ANiNATURE PER L’GIENE DI CANI E GATTI.

Un'autentica rivoluzione nel concetto di igiene e pulizia.

Si tratta di particolari panni in tessuto bio-attivo con una nuova fibra d'argento high tech che inibisce gli odori e contrasta la diffusione batterica.

Grazie ad una tecnologia brevettata da Trevira Bioactive®, i filamenti utilizzati per il tessuto dei prodotti vengono bagnati in acqua d'argento colloidale e poi vengono “ancorati” nelle microfibre con una modernissima nanotecnologia.

Le fibre vengono avvolte da polimeri ceramici che fissano l'argento in maniera indissolubile: i risultati sono efficaci, di lunga durata e non risentono dei lavaggi.

Certificato dai test del rinomato Istituto Internazionale di Ricerca Igiene e Biotecnologia Hohenstein (Germania), garantisce la massima igiene senza l'uso di disinfettanti o additivi chimici. Il suo utilizzo può favorire la cicatrizzazione e la guarigione di escoriazioni e piccole ferite.

Questa straordinaria tecnologia brevettata viene impiegata in tre diversi prodotti.

 

Ditale all’argento colloidale per l’IGIENE DENTALE:

grazie agli ioni d’argento contenuti nella fibra, un utilizzo quotidiano, aiuta a ridurre la placca, combatte l’alito cattivo e aiuta a prevenire il tartaro.

 

Pad all’argento colloidale per l’IGIENE di OCCHI E ORECCHIE:

indispensabile per un’efficace e gradevole pulizia degli occhi e delle orecchie di cani e gatti. Molto comodo nell’utilizzo, soddisfa le esigenze di pulizia del vostro amico a 4 zampe.
Grazie agli ioni d’argento contenuti nella fibra, un utilizzo quotidiano, favorisce l’allontanamento dei batteri, l’attenuazione di odori sgradevoli, aiuta a prevenire le infiammazioni, contrasta la proliferazione di germi. Previene inoltre l'ingiallimento del pelo dei cani bianchi, dovuto alla lacrimazione.

 

Panno all’argento colloidale per l’IGIENE DEL PELO:

per una profonda, ma semplice pulizia quotidiana. In caso il vostro animale sia sporco o pieno di polvere, è sufficiente bagnare il panno e pulire il pelo, senza dovergli fare il bagno. Ideale per asciugare il cane qualora sia rimasto sotto la pioggia o abbia fatto “un tuffo” in qualche pozzanghera: elimina il fastidioso odore di “cane bagnato”. Grazie agli ioni d’argento contenuti nella fibra, utilizzando lo stesso asciugamano per più animali, non si rischia la trasmissione di batteri ed altri agenti patogeni.

 

 

Sono tutti prodotti esenti da additivi chimici.

Sono prodotti Ecologicamente sicuri perché gli ioni d’argento non vengono dispersi col lavaggio e con l’uso.

Sono prodotti di lunghissima durata poiché rimangono attivi anche dopo innumerevoli lavaggi e si possono utilizzare finché non si “distruggono”.

di
 Vai alla panoramica
Resta sempre aggiornato: inserisci il tuo indirizzo e-mail qui a fianco per
iscriverti alle nostre Newsletter!
Si è verificato un errore durante il tentativo di inviare il modulo di iscrizione. Riprova o contatta l'amministratore.